Roberto Vecchioni canta “Bella Ciao” a Ovindoli, l’ira del sindaco: “Propaganda elettorale di bassissimo livello”

Pezzopane: “La Lega ormai ha un vero e proprio delirio di onnipotenza, e arriva a censurare i concerti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Roberto Vecchioni in concerto ad Ovindoli canta “Bella ciao” e il sindaco va su tutte le furie. E’ successo sabato sera durante un concerto che il cantautore ha tenuto nel paese in provincia di L’Aquila.

LEGGI ANCHE

Niente Jova Beach Party a Pescara

Gran Sasso, recuperato l’alpinista sulla parete est del Corno Piccolo

In un post su Facebook Simone Angelosante, primo cittadino leghista del paese abruzzese, scrive: “Roberto Vecchioni è stato lautamente pagato dagli Ovindolesi tramite il comitato feste (che ha lavorato benissimo e ringrazio) per venire a fare il suo spettacolo musicale. Da buon COMUNISTA radical chic ha però pensato bene di fare un comizietto elettorale pro invasione di bassissimo profilo. È STATO GIUSTAMENTE CONTESTATO DALLA PIAZZA. È come se un medico nel curare un malato gli facesse un comizio. Ha dimostrato di avere PROFESSIONALITA’ ZERO. VECCHIONI VERGOGNATI”.

Dal canto suo il Comitato Feste 2019 di Ovindoli su Facebook fa sapere di non identificarsi “con il pensiero politico di Roberto Vecchioni ne con quello di Simone Angelosante. Piazza S. Rocco era strapiena di persone di ogni credo politico. A noi piace solo la buona musica”.

Ad attaccare il sindaco questa mattina la deputata Dem Stefania Pezzopane, che ha dichiarato: “La Lega ormai ha un vero e proprio delirio di onnipotenza, e arriva a censurare i concerti. Di quale comizio parla il sindaco leghista di Ovindoli? Simone Angelosante, si inalbera per cose che Vecchioni dice da anni e si scandalizza per Bella Ciao! Roberto Vecchioni è un artista e come tale parla a tutti. La Regione dopo solo 6 mesi è già in crisi, Salvini va in giro con la scorta dello Stato, pagato dagli italiani, a fare comizi sulle spiagge e Angelosante censura un artista che da anni canta e sostiene quelle ragioni? Evidentemente gli esponenti della Lega hanno travalicato il senso del ridicolo, ma finiranno in tragedia”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

12 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»