Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Nanni Moretti brilla al Festival di Cannes: undici minuti di applausi per “Tre Piani”

nanni_moretti
Il film ispirato al romanzo di Eskhol Nevo ha riscosso un grande successo sulla croisette, dove il regista ha ricevuto il calore del pubblico accanto al suo cast
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Neppure la vittoria dell’Italia agli Europei è riuscita ad oscurare lo scintillio di una delle gemme più brillanti del cinema italiano. Nanni Moretti ha ricevuto, ieri al 74° Festival di Cannes, una standing ovation con ben 11 minuti di applausi, che il regista ha trascorso, con la sua proverbiale aplomb, accanto al cast di “Tre Piani”, composto dalla sua musa Margherita Buy, Alba Rohrwacher, Riccardo Scamarcio, Adriano Giannini e i produttori Domenico Procacci di Fandango e Paolo Del Brocco di Rai Cinema.

L’ultima fatica del maestro, un lungometraggio che rivisita il romanzo omonimo di Eskhol Nevo, racconta le vicende di quattro differenti nuclei famigliari, residenti in tre piani di un edificio, alle prese con gli amletici (e morettiani) dubbi sull’esistenza.

Dopo aver concluso le riprese e prima di partecipare al concorso per la Palma d’Oro a Cannes, Moretti aveva già dimostrato di non aver perso la sua verve autoironica e innovativa con un buffo video promozionale, girato in compagnia dei suoi attori.

LEGGI ANCHE: Nanni Moretti torna a Cannes: ‘Tre piani’ in concorso al Festival

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»