Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Kenya, al via tra le proteste le demolizioni nello slum di Kibera

La decisione non prevede alcun tipo di compenso o ricollocamento per gli abitanti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Al via tra le proteste le demolizioni di case, scuole e botteghe a Kibera, uno degli slum piu’ estesi di Nairobi. La decisione, che a oggi non prevede alcun tipo di compenso o ricollocamento per gli abitanti, e’ stata adottata dalle autorita’ keniane per far posto a una nuova superstrada.

Secondo il quotidiano ‘The Star’, ieri la Commissione nazionale per le terre e la Commissione nazionale per i diritti umani hanno motivato il rifiuto a garantire risarcimenti con il fatto che gli appezzamenti occupati dalla baraccopoli sono proprieta’ pubblica.
La superstrada dovrebbe collegare Ngong Road alle aree di Kungu Karumba e Lang’ata. Le demolizioni riguarderanno anche i villaggi di Mashimoni, Lindi, Kambi Muru e Kisumu Ndogo. A Kibera vivono tra i 500mila e il milione di abitanti, tra i piu’ poveri di Nairobi.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»