Coronavirus, sindaco Nembro: “Governo e Lombardia corresponsabili”

Sulla mancata zona rossa "Governo e Regione avrebbero dovuto ascoltare l'istituto superiore di sanità", dice il sindaco di Nembro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Governo e Regione avevano la responsabilità di decidere insieme” sulla zona rossa. “Entrambi erano coinvolti, ma ognuno aspettava l’altro, dovere comune era ascoltare l’Istituto Superiore di Sanità“. Lo ha detto Claudio Cancelli, sindaco di Nembro a Radio 24.

“Oggi, con i dati aggiornati, il rapporto dei morti di Covid19 ufficiali rispetto a quelli reali è di 2,5 volte, si evidenzia una forte difficoltà a lavorare dati frammentati, spesso sbagliati seppur semplici. Ancora oggi, per esempio sulle date dei decessi, il sistema sanitario regionale della Lombardia ci fornisce dati sbagliati“.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, scontro tra il sindaco Gori e la Regione Lombardia sui dati dell’epidemia

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»