VIDEO | Incendio nel ghetto di Borgo Mezzanone (Foggia), muore bracciante

E' la quarta vittima in un anno e mezzo. Soumahoro: "Lavoratori in assemblea, non si può morire così"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Un altro incendio in una baraccopoli, un altro bracciante che muore. E’ successo questa notte a Borgo Mezzanone (Foggia), dove un’abitazione di fortuna è stata divorata dalla fiamme. Non si conosce ancora l’identita’ del corpo trovato carbonizzato.

Le fiamme hanno completamente bruciato uno degli alloggi che si trova in una zona isolata dell’accampamento e in cui vive una comunita’ di senegalesi. Indagini sono in corso. Si tratta del quarto decesso provocato da roghi che scoppiano tra le baracche.

“Questa mattina è morto un bracciante, ucciso dalle fiamme della miseria a Borgo Mezzanone (Foggia)”, scrive il sindacalista della Usb Aboubakar Soumahoro sulla sua pagina facebook. “Il governo, incurante e indifferente al nostro dolore, ha deciso di non affrontare i padroni della filiera agricola: i giganti del cibo che sacrificano la nostra vita per profitto, Abbiamo convocato un’assemblea dei lavoratori oggi a Borgo Mezzanone, perchè non possiamo accettare che si muoia così”.

LEGGI ANCHE: Morta la donna africana colpita dallo scoppio di una bombola nella baraccopoli di Borgo Mezzanone

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»