VIDEO | Incendio nel ghetto di Borgo Mezzanone (Foggia), muore bracciante

E' la quarta vittima in un anno e mezzo. Soumahoro: "Lavoratori in assemblea, non si può morire così"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Un altro incendio in una baraccopoli, un altro bracciante che muore. E’ successo questa notte a Borgo Mezzanone (Foggia), dove un’abitazione di fortuna è stata divorata dalla fiamme. Non si conosce ancora l’identita’ del corpo trovato carbonizzato.

Le fiamme hanno completamente bruciato uno degli alloggi che si trova in una zona isolata dell’accampamento e in cui vive una comunita’ di senegalesi. Indagini sono in corso. Si tratta del quarto decesso provocato da roghi che scoppiano tra le baracche.

“Questa mattina è morto un bracciante, ucciso dalle fiamme della miseria a Borgo Mezzanone (Foggia)”, scrive il sindacalista della Usb Aboubakar Soumahoro sulla sua pagina facebook. “Il governo, incurante e indifferente al nostro dolore, ha deciso di non affrontare i padroni della filiera agricola: i giganti del cibo che sacrificano la nostra vita per profitto, Abbiamo convocato un’assemblea dei lavoratori oggi a Borgo Mezzanone, perchè non possiamo accettare che si muoia così”.

LEGGI ANCHE: Morta la donna africana colpita dallo scoppio di una bombola nella baraccopoli di Borgo Mezzanone

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

12 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»