Ebola, l’Oms conferma il decesso di un bambino in Uganda

L’Uganda era gia’ stata colpita da ebola negli anni ’70 del secolo scorso e poi ancora nel 2000
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Primo decesso causato da ebola in Uganda: a confermarlo l’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms), secondo la quale a perdere la vita a causa del virus e’ stato un bambino proveniente dalla vicina Repubblica democratica del Congo, dove un’epidemia e’ in corso dal 2018.

L’Oms ha riferito di tre casi confermati in Uganda. Il bimbo, di cinque anni, era giunto dal Congo domenica scorsa. Il decesso e’ avvenuto al Kagando Hospital, nell’Uganda occidentale.

In Congo l’epidemia ha causato finora oltre 1300 morti. Circa 2mila i casi di contagio. L’Uganda era gia’ stata colpita da ebola negli anni ’70 del secolo scorso e poi ancora nel 2000.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»