Comunali, a Milano Lupi o Ruggiero: centrodestra oltre Albertini

Tavolo del centrodestra per le amministrative, a Roma situazione in stallo: "Spuntano fuori nomi come grilli, ma sono tutti autocandidati..."
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Maurizio Lupi e Riccardo Ruggiero. Sono i nomi intorno a cui il centrodestra sta ragionando seriamente per la corsa a Milano. Negli ultimi giorni entrambe le possibili candidature sono state sottoposte a test e sondaggi e tutti e due, assicurano, sono risultati vincitori contro Beppe Sala.

Oggi, alla Camera, esponenti dei partiti del centrodestra (Lega, Fi, Nci, Cambiamo, Udc) si sono ritrovati dopo qualche settimana di tensioni. “Non abbiamo mai detto un no, noi vogliamo accelerare”, ha assicurato Ignazio La Russa al termine della riunione. Fdi ha quindi dato via libera a Gabriele Albertini e Guido Bertolaso: “Sciolgano presto la riserva, per noi sono candidature vincenti”, ha sottolineato La Russa.

Entrambi, però, insistono nel tirarsi fuori. E i delegati dei partiti seduti al tavolo lo sanno. Ecco perché, nel frattempo, si ‘sperimenta’ anche con altri sondaggi. A Milano appunto il centrodestra ha deciso di puntare sull’ex ministro delle Infrastrutture e leader di Noi con l’Italia Maurizio Lupi o sulla candidatura civica dell’amministratore delegato di Melita Italia Riccardo Ruggiero, che l’altro giorno ha fatto sapere con un dichiarazione alla ‘Dire’ di essere “onoratissimo” di rientrare nella rosa dei “potenziali candidati del centrodestra”.

E Roma? “Spuntano fuori nomi come grilli– racconta uno dei partecipanti alla riunione, che è stata aggiornata a mercoledì prossimo- ma sono quasi tutti autocandidati…”.

Confermo che Fdi ha aperto alla candidatura di Bertolaso a Roma e Albertini a Milano, previo la loro disponibilità- ha detto il vicesegretario della Lega Andrea Crippa al termine della riunione- penso che ci sia la convergenza di tutte le forze politiche del centrodestra”.

Più sfumata la posizione di Forza Italia: “Anche questa volta il centrodestra farà la sintesi per trovare i candidati più preparati che possano vincere le amministrative”, ha precisato Licia Ronzulli, responsabile del partito per i rapporti con gli alleati.

A Roma, però, la situazione resta in alto mare. Qualcosa, spiega uno dei partecipanti al tavolo, si muove per Milano. Dietro al pressing su Albertini ci sono altri scenari: i già citati Lupi e Ruggiero, ma anche il professore della Bocconi Maurizio Dallocchio che molto piace a Fratelli d’Italia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»