Tg Lazio, edizione del 12 maggio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

COVID, D’AMATO: A METÀ AGOSTO IMMUNITÀ DI GREGGE NEL LAZIO

Entro metà agosto il Lazio arriverà all’immunità di gregge contro il Covid. L’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, si è detto convinto di centrare l’obiettivo che resta legato alle forniture di vaccini. In previsione delle vacanze estive, secondo d’Amato sarà possibile vaccinare chi partirà per trascorrere le ferie in un’altra regione: “Penso che ci sara’ un accordo, è necessario per evitare una battuta d’arresto nel mese di agosto”, ha spiegato l’assessore.

LAZIO, CAMBIANO PRESIDENZE COMMISSIONI PISANA: AL PD LA SANITÀ

Il Consiglio regionale ha rinnovato le composizioni e le presidenze delle commissioni. Diverse le novità che sono anche la conseguenza dell’ingresso del M5S nella maggioranza di centrosinistra. Il consigliere Pd Rodolfo Lena è stato eletto presidente della commissione Sanità e prende il posto del forzista Giuseppe Simeone. L’esponente dem lascia dunque la guida della I commissione andata alla piddina Sara Battisti. La pentastellata Gaia Pernarella è stata votata presidente della commissione Cultura e il leghista Pasquale Ciacciarelli a quella sulla Vigilanza sul pluralismo dell’informazione. Infine le presidenze delle neocostituite commissioni Trasparenza e Covid sono andate a Chiara Colosimo di FdI e a Paolo Ciani di Demos.

ROMA, IN VIII MUNICIPIO INTITOLATO PARCO A DONATELLA COLASANTI

Un parco in memoria di Donatella Colasanti, sopravvissuta 46 anni fa al massacro del Circeo. La sindaca di Roma, Virginia Raggi, il presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, e Roberto Colasanti, fratello di Donatella, lo hanno inaugurato nel quartiere di San Paolo, nel giorno del compleanno della donna scomparsa nel 2005. “Ha portato avanti una battaglia che oggi è un perno fondamentale dei diritti delle donne- ha detto Raggi- Oggi noi continuiamo la difesa dei diritti delle donne facendo memoria della sua vita, delle sue attività e rendendole omaggio”.

EFFETTO COVID SU IMPRESE LAZIO, IL 64% ARRETRA RISPETTO AL 2019

Prima la tempeste, poi la lenta ripresa. Il 64% delle imprese del Lazio nel 2020 ha fatto segnare un arretramento nel fatturato rispetto al 2019 a causa della pandemia. E’ il dato emerso dall’indagine condotta da Federlazio sulle conseguenze del Covid sulle piccole e medie imprese nella regione. “Nel 2020 si sono persi oltre 400mila posti di lavoro- ha spiegato il dg di Federlazio, Luciano Mocci- il pil ha fatto registrare un -8,9% rispetto al 2019 e l’export è calato del 9,7%”. Ciò nonostante il saldo tra attività aperte e chiuse è positivo, segno che le imprese del Lazio hanno limitato i danni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»