Dedalus presenta i risultati del progetto ‘Fuori Tratta’, incontro online con la ministra Bonetti

"Da affrontare anche la specificità della tratta delle donne che si associa spesso a violenza" sottolinea la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – La vostra opera incontra le storie e le vite di donne, uomini e bambini. Dai dati che ho letto sono stati 12.444 i contatti e dietro ognuno di questi ci sono sguardi, volti, storie, nomi”. Lo ha detto la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, in apertura dell’incontro online per presentare i risultati di ‘Fuori Tratta’, progetto con capofila la cooperativa sociale Dedalus che prevede azioni per l’emersione, l’assistenza e l’integrazione sociale rivolte alle vittime di tratta e grave sfruttamento in
ambito sessuale, lavorativo e nello svolgimento di attività illegali e di accattonaggio, sul territorio regionale campano.
“Il piano di contrasto alla tratta – aggiunge – è in fase di revisione, ho ristabilito la cabina di governance per un’azione sinergica”. Bonetti sottolinea come ci sia da affrontare anche la specificità della “tratta delle donne” che “si associa spesso a violenza” così come una sfida importante è quella “sul tema dei bambini”. La ministra evidenzia che il suo dipartimento ha “pubblicato un nuovo bando di quasi 24 milioni con 1,5 milioni destinati alla Campania, un segno di una corresponsabilità per dare speranza a queste persone a cui non possiamo far mancare il nostro impegno”.
Dopo l’apertura della ministra e prima di entrare nel cuore della discussione, hanno portato il loro saluto anche Mario Morcone, assessore alla Sicurezza, Legalità, Immigrazione della Regione Campania, Lucia Francesca Menna, assessora alle Pari opportunità del Comune di Napoli, e Alessandro Giuliano, Questore di Napoli.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»