hamburger menu

L’Ambasciata ucraina: “No a donne russe e ucraine insieme alla Via Crucis del Papa”

Critiche alla scelta del Pontefice

12/04/2022
papa francesco via crucis

ROMA – L’ambasciatore dell’Ucraina presso la Santa Sede, Andrii Yurash, ha criticato la scelta vaticana di far portare insieme la croce a donne ucraine e russe alla Via Crucis del venerdì santo al Colosseo, presieduta dal Papa Francesco. La presa di posizione è stata comunicata dal diplomatico via Twitter. “L’ambasciata ucraina presso la Santa Sede – ha scritto Yurash – capisce e condivide la preoccupazione generale in Ucraina e in molte altre comunità rispetto all’idea di mettere insieme le donne ucraine e russe nel portare la croce durante la Via Crucis di venerdì al Colosseo”. Yurash ha aggiunto: “Ora stiamo lavorando sulla questione cercando di spiegare le difficoltà della sua realizzazione e le sue possibili conseguenze”. Le donne di origini ucraine e russe sono state chiamate per portare la croce della tredicesima stazione, nella quale si ricorda la morte di Gesù. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-04-13T13:10:39+02:00