Covid, in arrivo due milioni di dosi di vaccino in settimana

vaccino
Pfizer, Moderna, AstraZeneca a cui si aggiunge il primo carico di Johnson & Johnson
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una settimana decisiva nella campagna vaccinale quella cominciata oggi per l’Italia. In questi giorni sono infatti attese nel nostro paese circa due milioni e duecentomila dosi di vaccino. In dettaglio, da oggi fino a mercoledì, è previsto un nuovo carico settimanale di Pfizer: circa un milione e mezzo di dosi. Dosi alle quali si sommeranno altre 400.000 di Moderna. Domani, inoltre, nell’hub della Difesa all’aeroporto di Pratica di Mare, è in programma lo stoccaggio di ulteriori 360.000 dosi. Di queste, 175.200 riguardano AstraZeneca mentre 184.800 costituiscono il primo carico del vaccino di Johnson & Johnson. Per quest’ultimo vaccino – somministrabile in un’unica soluzione – si tratta del primo approvvigionamento in assoluto per l’Italia. Così in una nota il Commissario straordinario per l’emergenza Covid19, Generale Francesco Paolo Figliuolo.

Le dosi – insieme a quelle ancora nelle disponibilità delle Regioni – contribuiranno- spiega la nota- in modo significativo al raggiungimento del target della campagna a livello nazionale: per la settimana 16-22 aprile si stimano circa 315 mila somministrazioni giornaliere negli oltre 2200 punti vaccinali in tutta Italia attivi. In calce la ripartizione per singola Regione.

Nel quadro delle priorità indicate dall’Ordinanza n. 6 del Commissario straordinario, il numero di persone di età superiore agli 80 anni che ha ricevuto almeno una somministrazione– conclude la nota- ha intanto superato quota 3 milioni, con un incremento di 500 mila unità rispetto alla settimana precedente. E’ stato così raggiunto con almeno una dose il 70% della platea di oltre 4,5 milioni rilevata con il sistema informatico ‘Tessera sanitaria’ e verificata dalle Regioni/Province autonome.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»