Roma, incendio in zona Laurentina: potebbe trattarsi di omicidio-suicidio

I Carabinieri stanno effettuando un soprallugo alla ricerca di elementi utili
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
pompieri

ROMA – Non si trattarebbe di un semplice incendio quello divampato stamani in un appartamento di via di Grotte d’Arcaccio, in zona Laurentina a Roma, nel quale una donna ha perso la vita e il figlio è rimasto ferito. I Carabinieri della Compagnia Eur giunti sul posto hanno infatti scoperto che l’uomo era ustionato, ma aveva anche una fiocina da sub conficcata in un occhio. Anche sul corpo della madre, rinvenuta cadavere è stata trovata una profonda ferita compatibile con la stessa arma sportiva. Non si esclude dunque l’ipotesi che l’uomo possa aver ucciso la madre con un fucile da sub e poi abbia puntato l’arma contro di sé.

Al momento i Carabinieri stanno effettuando un soprallugo alla ricerca di elementi utili. Il figlio della vittima trasportato in codice rosso all’ospedale Sant’Eugenio è in condizioni molto gravi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»