Ucraina, ucciso militare di Kiev. Gli Usa accusano la Russia: “Irresponsabile”

Il segretario di Stato americano Antony Blinken denuncia un dispiegamento di truppe di Mosca al confine con l'Ucraina senza precedenti dal conflitto del 2014.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Se la Russia continuerà ad agire “in modo aggressivo e irresponsabile” ci saranno “conseguenze”: lo ha detto il segretario di Stato americano Antony Blinken, denunciando un dispiegamento di truppe di Mosca al confine con l’Ucraina senza precedenti dal conflitto del 2014.

Le dichiarazioni del capo della diplomazia americana hanno seguito l’uccisione sabato di un soldato ucraino nell’est del Paese. L’episodio, conseguenza di uno scambio di colpi di artiglieria, si è verificato mentre il presidente Volodymyr Zelensky era in Turchia a colloquio con l’omologo Recep Tayyip Erdogan.

L’esercito di Kiev ha sostenuto che i colpi che hanno ucciso il militare siano partiti dal territorio controllato dai separatisti filo-russi nelle regioni di Luhansk e Donetsk. Sempre secondo l’Ucraina, quest’anno sono già 27 i suoi soldati uccisi nell’est.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»