Pd, dall’Emilia-Romagna 235 “Towanda” contro i vertici: ‘Mai più’

Bongarzone: "Gruppo dirigente chiuso e muto, trattano solo uomini"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono 235 le donne del Pd dell’Emilia-Romagna che hanno firmato la lettera contro i vertici del partito al grido di “Towanda”. A diffondere l’elenco è la coordinatrice regionale della conferenza delle donne dem Lucia Bongarzone. “Per la prima volta- si legge in una nota- il Pd è sovrastato nella rappresentanza femminile parlamentare dal Movimento 5 Stelle e dalla destra e mentre chi ha vinto le elezioni affida la leadership dei gruppi parlamentari e le cariche istituzionali alle elette, nel Pd un gruppo dirigente sempre più chiuso e muto si trincera in delegazioni e ‘trattative’ di soli uomini”.
Nella scorsa legislatura, si sottolinea, “anche grazie alle primarie con la doppia preferenza di genere, eravamo il gruppo più rosa del Parlamento. Abbagliate dal primo Governo con il 50 e 50, ci siamo fidate. Abbiamo pensato: è fatta. Un errore politico fatale che non ripeteremo mai più”.

LEGGI ANCHE Pd, #TowandaDem e la rivolta delle donne: “Usate cinicamente dai vertici, mai più”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»