Oliverio: “Gioia Tauro fondamentale nelle strategie del paese”

"Obiettivo Zes realizzato. Da poco sottoscritti anche con Hitachi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Oggi siamo a Gioia Tauro, infrastruttura di fondamentale importanza per una strategia di sviluppo e di proiezione dell’Italia nell’Europa. Le sue potenzialita’ devono essere colte e per farlo e’ necessaria una iniziativa che veda le forze sociali, il Paese nel suo insieme, dispiegare una impostazione”. Cosi’ il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, nel corso del suo intervento, oggi a Gioia Tauro (RC) in occasione dell’iniziativa L’Italia e il Mezzogiorno organizzata dalla Cgil e a cui ha partecipato anche il segretario generale Susanna Camusso.

“Questo e’ il vero nodo che abbiamo davanti – ha aggiunto Oliverio – le risorse comunitarie possono giocare un ruolo propulsivo e stimolatore della crescita se sono realmente aggiuntive e non sostitutive di un intervento straordinario che invece si contrae. Un grande progetto e una terapia d’urto sono necessari per il Sud e verso questa impostazione. Dopo anni di proclami e di auspici abbiamo realizzato un grande risultato: l’obiettivo della Zes, uno strumento importante e strategico.

Abbiamo fatto proposte precise quali l’accordo di programma con il Mise per i contratti di sviluppo, con 65 milioni di euro di risorse regionali aggiuntive a quelle nazionali”.  “Inoltre – ha concluso il governatore della Calabria – abbiamo sottoscritto proprio negli scorsi giorni il primo contratto di sviluppo proposto da Hitachi, il che allarghera’ le attivita’ produttive e l’occupazione di quella azienda”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»