Ilva, Calenda: “Allo stato non ci sono licenziamenti, lavoratori tutti protetti”

Lo Stato spende 30 milioni mese per la fabbrica mentre negoziate con Mittal
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ieri sono stato in riunione su ILVA fino alle 22. Allo stato non ci sono licenziamenti, lavoratori tutti protetti e investimenti ambientali partiti. Lo Stato spende 30 milioni mese per la fabbrica mentre negoziate con Mittal”. Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo economico, lo scrive su Twitter.

Il ministro risponde a Francesco Brigati, segretario Fiom Cgil Taranto e Rsu Fiom Ilva, che lo accusa di non impegnarsi e aver “preso in giro cittadini e lavoratori” con “licenziamenti e nessun risanamento ambientale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»