Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vinitaly, presentato master in gestione delle imprese agricole vinicole

VERONA - Un master di I livello in
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

vinitaly (700 x 523)VERONA – Un master di I livello in gestione delle imprese agricole vinicole per specializzare imprenditori che operano nel settore vitivinicolo. L’iniziativa è stata presentata oggi nell’area espositiva della Regione Abruzzo allestita nella fiera internazionale Vinitaly.

   L’idea è partita dal professore Luigi Cataldi Madonna, imprenditore nel settore agricolo e vinicolo, ed è stata abbracciata dall’Università degli Studi dell’Aquila, che ha istituito il Master di I livello. A settembre si apriranno le iscrizioni. I corsi, coordinati dal professor Berti, si terranno dal mese di febbraio 2017; seguiranno, poi, tirocini formativi nelle aziende agricole e seminari con imprenditori di fama nazionale e internazionale. Potranno iscriversi i possessori di una laurea triennale in economia o agraria.
   “Il settore del vino si è reso protagonista, negli ultimi anni, di una crescita impetuosa – ha osservato il professore Fabio Ciaponi, che ha curato l’organizzazione del Master nella facoltà aquilana – L’impresa agricola vinicola ha, così, dovuto confrontarsi con soluzioni organizzative e scelte di gestione nuove e complesse. Le sfide da fronteggiare riguardano numerosi aspetti: da quelli produttivi a quelli commerciali e di marketing, dalla pianificazione strategica alla programmazione della gestione, dalla rilevazione e l’analisi dei costi alla costruzione di un efficace sistema di reporting. E’ necessario, insomma, specializzare imprenditori che operano in un comparto così complesso, tenendo conto di valori e tradizioni antiche che ancora sono presenti nel settore“.
   Alla presentazione hanno partecipato l’enologo Domenico Pasetti e il direttore generale dell’Università degli Studi dell’Aquila, Pietro Di Benedetto. Per l’assessore regionale all’agricoltura, Dino Pepe, si tratta di una “iniziativa formativa importante e ringrazio il professore Luigi Cataldi Madonna per l’intuizione, perché – ha sottolineato – la ricerca, l’innovazione e la professionalità nelle imprese agricole sono elementi necessari per vincere le future sfide dell’economia agricola, in particolare quella legata all’export”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»