Pd, De Micheli: “L’alleanza con il M5s non va derubricata”

paola de micheli
In un'intervista alla Dire, la Dem riflette: "Il Partito democratico non deve avere nessuna subalternità, nessuna paura perché il Pd ha tutte le energie e le forze per potersi riposizionare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’esperienza che abbiamo fatto insieme ai 5 Stelle è stata produttiva di straordinari risultati, non credo possa essere derubricata facilmente”. Così la deputata del Pd, gia’ ex ministra dei Trasporti e Infrastrutture, Paola De Micheli, parla dei rapporti con il Movimento Cinque Stelle.

In una intervista alla ‘Dire’ la dem osserva che il Pd non può “tornare in un isolamento, in una fase in cui la legge elettorale ha una quota importante di maggioritario. Inoltre- ragiona De Micheli- io credo che l’eredità di quello che abbiamo fatto insieme sia importante in termini culturali“. E spiega: “Aver deciso per primi in Occidente che il primato era quello della persona, e non quello dell’economia, è una scelta di campo che abbiamo fatto insieme al Movimento 5 stelle“.

LEGGI ANCHE: Governo, De Micheli: “Su pandemia e Alitalia vedo positiva continuità”

Insomma, anche rispetto ad un Conte leader che porterebbe via voti al Pd, “il Partito democratico non deve avere nessuna subalternità, nessuna paura perché il Pd ha tutte le energie e le forze per potersi riposizionare, in termini di consenso e di idee, in una condizione paritaria rispetto al M5s, dobbiamo concentrarci su quello che vogliamo fare noi”. Infine a chi le chiede se nel Pd potranno rientrare i fuoriusciti a sinistra e di Italia Viva, De Micheli taglia corto: “Credo che non sia questa la questione, non penso che sommando numericamente si possa tornare ad avere numeri paragonabili al passato, noi dobbiamo risalire la china con una classe dirigente credibile“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»