Renzi-Di Maio, botta e risposta su immunità e garantismo

Ad accendere le polveri, dal palco del Lingotto, il segretario uscente del Pd
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Botta e risposta tra Matteo Renzi e Luigi Di Maio sul caso giustizia. Ad accendere le polveri, dal palco del Lingotto, il segretario uscente del Pd.

“Dal Movimento 5 Stelle in queste settimane sono state dette parole infami contro di noi. Rinunciate all’immunita’ e rispondete delle querele in tribunale. Vi aspettiamo con affetto, vedremo chi ha ragione e chi ha torto”, ha detto Renzi subito dopo aver espresso solidarieta’ a Virginia Raggi, indagata. “Perche’ noi siamo garantisti con tutti”, ha aggiunto.

A stretto giro la replica di Di Maio, via twitter: “Noi non abbiamo mai usato l’immunità. Voi avete problemi a farvi giudicare infatti state provando a imboscare intercettazioni e avvisi di garanzia”, scrive.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»