Giornale radio sociale, edizione del 12 febbraio 2020

ECONOMIA – Reazioni a catena. L’economia mondiale è scossa dalla paura del contagio del coronavirus dalla Cina. Si cercano di capire le ricadute reali su sistemi produttivi e commerciali sempre più intrecciati. Il servizio è di Giuseppe Manzo
Il coronavirus e l’allarme mondiale che ne è scaturito mettono a rischio alcuni aspetti della nostra vita. La salute prima di tutto e i diritti umani dovuto a fenomeni di discriminazione come denunciato da Amnesty. Eppure è l’economia che potrebbe avere un impatto grave. È certamente presto per fare un bilancio dei danni del coronavirus all’economia globale, europea o italiana. Non lo è per sapere che questo choc si innesta su un tessuto già indebolito e in difficoltà come quello del nostro Paese che è stato il primo a fermare i voli per la Cina. È tutt’altro che lontana la prospettiva di una recessione in Italia, l’ennesima in questo decennio, e forse anche di una recessione in Germania. E le conseguenze, al momento, nessuno riesce a prevederle.

SOCIETA’ – Cantieri viceversa. Prende il via da oggi la seconda edizione del progetto nato per avvicinare il mondo del non profit con gli operatori finanziari. L’idea, promossa dal Forum Terzo Settore e Forum per la Finanza Sostenibile, è quella di individuare buone pratiche da sviluppare, creando partnership tra profit e non profit.

CULTURA – Premio Angelo Ferro. Torna anche quest’anno il bando promosso da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e la Fondazione Emanuela Zancan, per l’innovazione nell’economia sociale. Premio da 10 mila euro all’ente di terzo settore vincitore che abbia dato un contributo significativo sul tema, introducendo servizi o processi innovativi. A ciascuno degli altri quattro finalisti sarà assegnato un premio di 2.500 euro. La scadenza per presentare le domande è il 16 marzo 2020.

INTERNAZIONALE – Un accordo contro la pace. Dopo la decisione del governo italiano di inviare alle Autorità libiche una proposta che rilanci il Memorandum bilaterale del 2017 sulla cooperazione in campo migratorio, le associazioni e le ong ne chiedono a gran voce la sospensione. Ascoltiamo Filippo Miraglia dell’Arci e coordinatore del Tavolo per l’asilo.

DIRITTI – Tutor amicale a Treviso. Proposta innovativa di Agostino Squeglia che mira a realizzare un rapporto diverso fra assistente e assistito e che coinvolgerà cinque studenti maggiorenni, “incubatori di relazioni”. Dovranno costruire occasioni di socialità per altrettanti compagni con disabilità. Il progetto verrà realizzato con il sostegno dell’Istituto Besta del Comune della città veneta, dell’Università di Padova e dell’ULSS2 Marca Trevigiana.

SPORT – Born to climb. Continua il percorso di didattica inclusiva che dallo scorso anno ha permesso a numerosi bambini e adolescenti con disabilità visiva di avvicinarsi agli sport legati alla montagna della provincia di Lecco. Dopo la sessione invernale, che fino a marzo vedrà i bambini impegnati in un corso di paraclimbing in palestra, il progetto prosegue con una serie di esperienze outdoor, dall’arrampicata al trekking tradizionale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

12 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»