Rimpasto giunta de Magistris: dentro Pagano e Gaudino, fuori Panini e Buonanno

rimpasto giunta de magistris
Il vicesindaco uscente Enrico Panini e l'assessora al Lavoro Monica Buonanno sono fuori dalla giunta del sindaco di Napoli Luigi de Magistris
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Giovanni Pagano e Marco Gaudini entrano nella giunta del Comune di Napoli. Lo ha annunciato il sindaco Luigi de Magistris in una conferenza stampa. “Ci affidiamo ai giovani – ha detto l’ex Pm -, abbiamo fatto una scelta molto innovativa e coraggiosa”.

RIMPASTO GIUNTA DE MAGISTRIS, FUORI PANINI E BUONANNO

Il vicesindaco uscente Enrico Panini e l’assessora al Lavoro Monica Buonanno sono fuori dalla giunta del sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Lo ha annunciato l’ex Pm in conferenza stampa. “Ho proposto a Enrico Panini, che ringrazio, di fare il capo di gabinetto della Città metropolitana. È un ruolo strategico. Panini – ha detto de Magistris – accetta una sfida difficile e non merita la narrazione tossica di queste ore. Non c’e’ nessun ridimensionamento politico”. De Magistris ha ringraziato anche Buonanno “persona a cui ho proposto – ha spiegato – un ruolo importante nella nostra squadra istituzionale”.

PD NAPOLI: “MENTRE NOI PENSIAMO ALLA CITTÀ IL SINDACO SOGNA LA CALABRIA

A pochi mesi dalla fine del suo mandato come sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha solo due cose in mente: resistere e salvare la sua poltrona fino alla fine e trovarne una più comoda su cui rimanere. E così, mentre noi pensiamo al futuro della cittaà costruendo confronti tra le forze politiche per ottenere una legge che risani i conti e chiudere l’enorme voragine creata dalla pessima amministrazione arancione, il sindaco dedica il suo tempo all’ennesimo rimpasto di giunta, ad attaccare le forze politiche che lavorano per il bene della città e alle sue ambizioni calabresi”. Così in una nota Gennaro Acampora e Pasquale Esposito, membri della segreteria metropolitana del Pd Napoli. “Tutto ciò – aggiungono – lo ha evidentemente distratto dall’opportunità che si apre in questa fase con le risorse del Recovery grazie alla battaglia che il Governo ha condotto in Europa. Facciamo dunque appello a quelle forze responsabili che ancora oggi sostengono questa amministrazione, a prendere le distanze definitive da questo teatrino che dimostra come il sindaco utilizzi palazzo San Giacomo solo per rafforzare le sue ambizioni personali”.

LEGGI ANCHE: Regionali Calabria, de Magistris: “Candidarmi? Mi affascina, decido tra 15 giorni”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»