Toccafondi: dal Miur 180mila euro per le scuole ospedaliere

Le scuole in ospedale potranno accedere allo stanziamento per la creazione di laboratori mobili
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
ROMA – “Con un immediato investimento di 180mila euro, le scuole ospedaliere potranno acquistare attrezzature digitali, dispositivi e strumenti per realizzare esperienze concrete di apprendimento per migliorare la didattica negli ospedali. Un importante investimento che valorizza e migliora l’istruzione negli ospedali”.
toccafondi
Così Gabriele Toccafondi, sottosegretario al Miur, commenta l’avviso pubblicato dal Ministero attraverso il quale le scuole in ospedale potranno accedere allo stanziamento per la creazione di laboratori mobili. Lo stanziamento fa parte dei Fondi Strutturali Europei – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – nell’ambito del Programma Operativo Nazionale ‘Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020’.
“La scuola in ospedale rappresenta un aspetto molto importante e delicato all’interno del mondo della scuola – aggiunge Toccafondi – Vogliamo valorizzarla con l’obiettivo di favorirne l’attivazione e il supporto affinché si garantisca agli alunni ricoverati, o a quelli impossibilitati alla frequenza delle lezioni in classe per via di gravi di patologie, l’effettiva possibilità di continuare il proprio percorso formativo. La scuola in ospedale coniuga il diritto alla salute e il diritto all’istruzione, stiamo lavorando fortemente perché questo segmento dell’istruzione, purtroppo poco conosciuto, sia adeguatamente valorizzato. Le 18 scuole polo ospedaliere potranno beneficiare dello stanziamento inviando il proprio progetto dal 18 gennaio al 14 marzo 2016”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»