È morto il regista Kim Ki-duk, aveva contratto il Covid

Kim Ki-duk
Aveva 59 anni, si è spento in Lettonia dove si era recato per acquistare una casa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È morto in Lettonia il regista sudoreano Kim Ki-duk. A stroncare la sua vita, a soli 59 anni, secondo il sito web lettone Delfi.lv, sono state complicanze dovute al Covid. Sempre secondo quanto riportato, il regista si sarebbe recato nel Paese baltico per acquistare una casa a Jurmala, ma da inizio dicembre i suoi colleghi avrebbero dichiarato di non avere più sue notizie. A confermare il decesso anche dalla sua interprete Daria Krutova. Regista controverso, Kim Ki-duk aveva iniziato la sua carriera negli Anni 90, imponendosi nel panorama internazionale con Coccodrillo, nel 1996. Tra i suoi film di maggior successo ci sono ‘Ferro 3‘ e ‘Pietà’, rispettivamente Leone d’argento e Leone d’Oro alla Mostra del cinema di Venezia.

{Foto da Twitter La Biennale)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»