Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Trattativa Stato-mafia, Cassazione conferma assoluzione per Calogero Mannino

I giudici hanno dichiarato inammissibile il ricorso avanzato dalla Procura generale di Palermo contro la sentenza emessa nel luglio del 2019 dalla Corte d'appello
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – La Corte di Cassazione ha confermato l’assoluzione per l’ex ministro Dc Calogero Mannino, che era imputato nel processo stralcio sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. I giudici della sesta Sezione hanno dichiarato inammissibile il ricorso avanzato dalla Procura generale di Palermo contro la sentenza emessa nel luglio del 2019 dalla Corte d’appello del capoluogo siciliano, che aveva assolto Mannino dall’accusa di minaccia a corpo politico dello Stato depositando le motivazioni della sentenza nel gennaio 2020. Mannino, che ha chiesto di essere giudicato col rito abbreviato, era stato assolto anche in primo grado. Mannino è stato per quattro volte ministro della Repubblica (Mezzogiorno, Trasporti, Agricoltura e Marina mercantile), per sei volte è stato eletto alla Camera e per una al Senato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»