Maltempo. In arrivo neve a bassa quota in Lombardia, Emilia- Romagna, Veneto e Toscana

Un sistema perturbato atlantico raggiungerà l’Italia durante la prossima notte con precipitazioni a prevalente carattere nevoso sulle regioni settentrionali e sulla Toscana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – “Un sistema perturbato atlantico raggiungerà l’Italia durante la prossima notte con precipitazioni a prevalente carattere nevoso sulle regioni settentrionali e sulla Toscana”. Lo comunica la Protezione civile, che avverte: “Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della Protezione civile d’intesa con le regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). L’avviso prevede dalle prime ore di domani, giovedì 12 dicembre, precipitazioni a prevalente carattere nevoso, con quota neve mediamente sopra i 200-400 metri e temporaneamente fino a quote di pianura, dapprima su Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana in estensione al Veneto, con apporti al suolo da deboli a moderati. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, giovedì 12 dicembre, allerta gialla sul versante costiero del Lazio e su settori di Basilicata e Calabria”.

DA DOMANI IN VENETO POSSIBILE NEVE ANCHE A BASSA QUOTA

Una perturbazione in arrivo sul Veneto potrebbe portare nevicate anche a bassa quota, pur se di lieve entità, tra le giornate di domani, giovedì 12, e di venerdì 13 dicembre. Alla luce di questa situazione meteorologica, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile della Regione Veneto ha diramato lo Stato di Attenzione per nevicate a bassa quota, da domani alla serata di dopodomani, per la pianura, le zone collinari, la Val Belluna, il Feltrino e l’Alpago. Le previsioni indicano per domani, giovedì 12, tra la mattina e il primo pomeriggio, probabili deboli precipitazioni nevose fino a fondovalle; in pianura sarà più probabile pioggia verso la costa e neve o pioggia mista a neve verso le zone più interne. Gli eventuali accumuli saranno al più di pochi centimetri. Tra la mattinata e il pomeriggio di venerdì 13 dicembre sarà probabile neve fino a bassa quota, con un rischio minore di neve in pianura.

NEVE IN VISTA SULL’EMILIA-ROMAGNA, ANCHE A BASSA QUOTA

Neve in vista sull’Emilia-Romagna: tra stanotte e domani mattina è infatti atteso “un veloce impulso perturbato con possibilità di precipitazioni nevose anche a quote basse, ma con scarse probabilità di accumulo“, segnala l’Arpae. I fiocchi sono attesi su tutto il territorio tranne che sulla costa dove i fenomeni saranno di pioggia. I quantitativi previsti, segnala la Protezione civile, sono intorno ai cinque centimetri nelle zone di pianura, intorno ai 15 sui colli e a 30 sulle montagne centro-occidentali (valori inferiori sui rilievi romagnoli). I fenomeni sono previsti in temporanea attenuazione nella seconda parte della giornata a partire dal settore occidentale. Arpae aggiunge però che “permane l’incertezza determinata da una continua variazione degli scenari previsti dai modelli”, ma si “confermano le precipitazioni di venerdì che interesseranno prevalentemente il settore centro-occidentale con possibilità di nevicate fino a quote collinari”. Per il week-end è atteso un miglioramento generale delle condizioni meteorologiche con tempo stabile e soleggiato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»