Saluto romano in campo, il Comune di Bologna avvisa la società di calcio

Lepore: 'Se si ripete a Borgo Panigale valuteremo provvedimenti sull'impianto'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Il Comune di Bologna “censura la scelta” del Borgo Panigale di ingaggiare Eugenio Luppi, il calciatore che durante una partita a Marzabotto ha esultato dopo un gol facendo il saluto romano e mostrando una maglietta della Rsi.

LEGGI ANCHE

Saluto romano dopo un gol, sospeso e multato calciatore 65 Futa. Comune Marzabotto farà denuncia

“E’ una decisione grave e negativa”, afferma l’assessore allo Sport di Palazzo D’Accursio, Matteo Lepore, che dai banchi del Consiglio comunale di oggi spedisce un avvertimento alla società sportiva.

“L’amministrazione non può impedire a una persona di iscriversi a una società e praticare attività sportiva- manda a dire Lepore-. Ma se si dovessero ripetere episodi di intolleranza, il Comune valuterà se e come prendere provvedimenti“.

Tradotto, precisa l’assessore, “non credo che gli spalti di un impianto sportivo di Quartiere possano trasformarsi in spazi per tifoserie fasciste. Dobbiamo proteggerci da questi episodi”, afferma Lepore.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»