Sanità, Rete: Mussoni ora vuol tagliare indennità, un anno fa la difendeva

SAN MARINO - "Sarebbe stato meglio se si fosse assunto le proprie responsabilità ammettendo l'errore madornale, invece di
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SAN MARINO – “Sarebbe stato meglio se si fosse assunto le proprie responsabilità ammettendo l’errore madornale, invece di continuare a fingere di non averlo commesso”. Queste le parole con cui il movimento Rete commenta l’annuncio del segretario di Stato alla Sanità, Francesco Mussoni, che ieri ha espresso l’intenzione di presentare, a nome del governo, un emendamento per abrogare “l’articolo taglia-indennità in finanziaria, il famigerato articolo 48“.

Ospedale di Stato sala il monte l'associazione infermieristica Sammarinese incontro dibattito"Dall'esecutivo al pensiero per il fare" intervengono On.le Annalisa Silvestro e il segretario Francesco Mussoni Ph©FPF/Filippo Pruccoli
Francesco Mussoni

Dopo aver ricordato che “poche settimane fa il nostro movimento ha proposto in Consiglio di abrogare l’articolo 48 ma la richiesta non è stata accolta”, la sigla di opposizione rileva che un anno fa l’esponente di governo avrebbe sostenuto l’iniziativa, mentre ora “dà la colpa alla maggioranza, dice che lui non voleva quell’articolo e che addirittura voleva ritirarlo”. La critica, riportata in una nota stampa, si fa quindi più severa: secondo Rete Mussoni “farebbe quasi pena se non fosse che le conseguenze delle sue messinscene le pagano le persone in carne e ossa”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»