Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Calo della produzione del petrolio dell’8,1% in Basilicata

Il dato ha riguardato la concessione Val d'Agri, i cui impianti sono stati sottoposti a una chiusura programmata di circa 50 giorni a partire dalla fine di aprile scorso
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – La produzione di petrolio in Basilicata si è ridotta dell’8,1% e quella di gas del 25,6% nei primi otto mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. È quanto emerge dal rapporto della Banca d’Italia sull’economia lucana diffuso oggi.

Il calo ha riguardato la concessione Val d’Agri, i cui impianti sono stati sottoposti a una chiusura programmata di circa 50 giorni a partire dalla fine di aprile scorso per lo svolgimento di interventi di manutenzione: la produzione dell’altra concessione lucana Gorgoglione (Tempa Rossa), ha invece continuato a crescere. Il valore a prezzi correnti della produzione lucana è tuttavia aumentato marcatamente, beneficiando della crescita dei corsi petroliferi, in ripresa dopo la forte contrazione determinata dalla crisi pandemica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»