fbpx

Tg Cinema dell’11 novembre 2020

‘MARTIN EDEN’, ‘FAVOLACCE’ E ‘VOLEVO NASCONDERMI’ AGLI OSCAR EUROPEI

‘Martin Eden’ di Pietro Marcello, ‘Favolacce’ dei fratelli D’Innocenzo e ‘Volevo nascondermi’ di Giorgio Diritti sono tra i candidati della 33esima edizione degli European Film Academy. Il film di Marcello è in lizza nelle categorie miglior film, miglior regista, miglior attore per Luca Marinelli e miglior sceneggiatura. Fabio e Damiano D’Innocenzo, invece, hanno ricevuto una candidatura nella categoria miglior sceneggiatura. Infine, il film di Diritti è nella cinquina del miglior attore per l’interpretazione di Elio Germano. I vincitori saranno annunciati in una serie di serate-evento in live streaming dall’8 al 12 dicembre.

IBRAHIMOVIC DIVENTA UN FILM, ACQUISTATI I DIRITTI DEL BIOPIC

Dai campi da calcio al grande schermo: Zlatan Ibrahimovic diventa un film, tratto dal libro ‘Io, Ibra’, scritto dall’attaccante del Milan insieme a David Lagercrantz. Lucky Red ha acquistato i diritti del biopic, che racconterà la storia del primo calciatore ad aver giocato con sette squadre in Champions League, partito dai sobborghi fino ad arrivare al successo. Ibrahimovic, inoltre, è stato coinvolto nel progetto ed ha fornito la sua consulenza in ogni fase del processo di scrittura della sceneggiatura. Le riprese del film sono iniziate in Svezia lo scorso ottobre e si concluderanno ad Amsterdam, sede dell’Ajax, primo grande club di Ibra. L’uscita al cinema è prevista per l’autunno 2021.

COLIN FIRTH PROTAGONISTA DEL FILM BASATO SU ‘ZOMBIE BROTHER’

‘Bridget Jones‘, ‘Kingsman’, ‘Il discorso del Re‘, ‘A Single Man‘ e ‘Supernova‘. Cinque film diversi tra di loro ma uniti dal talento da Oscar di Colin Firth. L’attore sarà il protagonista di ‘New York Will Eat You Alive’, l’action comedy basata sul fumetto della piattaforma digitale Tencent dal titolo ‘Zombie Brother’ di Jia Haibo. Dietro la macchina da presa dell’adattamento ci sarà Todd Strauss-Schilson, già alla regia di ‘Non è romantico’. La storia è ambientata a City H, città le cui riserve idriche sono state contaminate da un’antica bara. Chiunque beva quest’acqua si trasforma in uno ‘zombie brother’, che si nutre di essere umani per evolversi.

‘LA VITA DAVANTI A SÉ’, SU NETFLIX ARRIVA IL FILM CON SOPHIA LOREN

Sophia Loren torna davanti la macchina da presa per ‘La vita davanti a sé’, diretto da suo figlio Edoardo Ponti. Dal 13 novembre su Netflix, il film è tratto dall’omonimo romanzo di Romain Gary, che racconta il rapporto tra un’anziana prostituta, Madame Rosa, e Momo, ragazzino arabo della banlieu di Belleville. La storia adattata da Ponti, però, sarà ambientata in Italia. ‘La vita davanti a sé’ rappresenta il terzo film in cui la Loren viene diretta da suo figlio, dopo ‘Cuori estranei’ e ‘Voce umana’. La pellicola non ha ancora debuttato sulla piattaforma ma per la grande attrice c’è già aria di nomination agli Oscar 2021.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

11 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»