Al via ‘Bookcity Milano’ con Zadie Smith, il tema è #terranostra

La manifestazione dedicata al libro e alla lettura a causa della pandemia si terrà in streaming sul sito bookcitymilano.it fino al 15 novembre
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Sarà la scrittrice britannica Zadie Smith a inaugurare questa sera (ore 20) la nona edizione di Bookcity Milano, la manifestazione dedicata al libro e alla lettura, che a causa della pandemia si terrà in streaming sul sito bookcitymilano.it fino al 15 novembre. La scrittrice riceverà virtualmente il Sigillo della città di Milano dal sindaco, Giuseppe Sala, e dialogherà con il giornalista Edoardo Vigna. Subito dopo è previsto l’intervento del filosofo evoluzionista Telmo Pievani sul tema di quest’edizione, che è #terranostra.

L’Agenzia Dire condividerà sui propri canali social alcuni eventi, come quello di giovedì 12 con la vincitrice del Man Booker Prize, Bernardine Evaristo, che alle 17 dialogherà con Igiaba Scego. Sempre giovedì da non perdere l’incontro delle ore 20 con Jonathan Safran Foer e il saggista più letto di quest’anno, David Quammen, autore di ‘Spillover’ in cui aveva previsto l’arrivo del Covid. A parlare del virus ci sarà anche, venerdì 13, la virologa Ilaria Capua, mentre alle 18 spazio alla grande narrativa con il nuovo romanzo di Clara Sanchez, ‘Cambieremo prima dell’alba’. 

Sabato 14 una delle nostre migliori scrittrici, Susanna Tamaro, racconterà il suo nuovo romanzo ‘Una grande storia d’amore’ alle ore 12, ma tra gli eventi più attesi c’è anche quello con la cantante Skin (ore 16), e le scrittrici Marilù Oliva (ore 15) e Sara Rattaro (ore 18.30). 

Altri ospiti internazionali attesi sono il poeta islandese, Andri Snaer Magnason, con il suo ‘Il tempo e l’acqua’ (ore 12) e Nassim Nicholas Taleb, autore di ‘Rischiare grosso’ (ore 20). L’ultimo giorno della manifestazione, domenica 15, si aprirà con il thriller di Joël Dicker, ‘L’enigma della camera 622’ (ore 11) e si chiuderà alle 20 con l’intellettuale francese Edgar Morin e la sua autobiografia ‘I ricordi mi vengono incontro’. Sempre domenica da segnalare l’incontro con l’economista Jean Paul Fitoussi (ore 12) e l’omaggio al filosofo della scienza e della libertà, Giulio Giorello (ore 15) con Telmo Pievani, Corrado Sinigaglia, e altri. 

Tra gli altri omaggi previsti anche quello a Philippe Daverio, recentemente scomparso, previsto per sabato alle 14 con la vedova Elena Daverio Gregori e Jean Blanchaert.

Bookcity Milano è promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione BookCity Milano, costituita da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

11 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»