Tg Sanità, edizione dell’11 novembre 2019

https://www.youtube.com/watch?v=MMmTVRMPvfc&feature=youtu.be TUMORI PANCREAS, SILERI: TROPPE STRUTTURE SENZA REQUISITI QUALITATIVI “Sono ancora troppe le strutture in Italia che eseguono operazioni al pancreas senza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TUMORI PANCREAS, SILERI: TROPPE STRUTTURE SENZA REQUISITI QUALITATIVI

“Sono ancora troppe le strutture in Italia che eseguono operazioni al pancreas senza avere i requisiti qualitativi e quantitativi”. La denuncia arriva dal viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, intervenuto al convegno sull’adenocarcinoma al pancreas organizzato da Isheo al ministero della Salute. “Il tumore al pancreas è tra quelli più aggressivi- ha detto Sileri- e negli ultimi 30 anni non ha registrato miglioramenti della speranza di vita. Iper questo vigileremo sul rispetto degli standard richiesti e promuoveremo percorsi di diagnosi e cura”.

ASMA GRAVE, SU 71 PS SOLO 48% HA PROTOCOLLO PER GESTIRLO

L’asma grave è una patologia fortemente invalidante che rimane spesso a lungo priva di un corretto inquadramento diagnostico. In Italia riguarda circa il 5-10% della popolazione complessiva di asmatici. Intanto da una ricerca condotta dalla testata ‘Italian health policy brief’ su 71 medici di pronto soccorso di tutto il territorio nazionale emerge una grande variabilità nei modelli di gestione del paziente. Meno della metà dei pronto soccorso (il 48%) ha definito un protocollo interno per la gestione del paziente con asma grave, solo il 38% ha definito un protocollo per il follow up e meno di un terzo degli ospedali (29%) ha un team multidisciplinare per il setting completo del paziente.

CENSIS: IN 7,3MLN CON PROBLEMI UDITO. CASI IN AUMENTO TRA UNDER 60

Problemi di udito in aumento per gli italiani. Sono 7,3 milioni quelli che soffrono di ipoacusia, con un aumento del 4,8% tra il 2012 e il 2018. Di più tra gli over 80 (+12,2% nello stesso periodo) e tra le persone nella fascia d’età compresa tra i 46 e i 60 anni (+9,8%). Si può infine stimare che nel 2025 il numero di persone con un calo uditivo autodiagnosticato saranno 8 milioni e che diventeranno tra i 10 e gli 11 milioni nel 2050. È quanto emerso da una ricerca realizzata dal Censis e presentata nei giorni scorsi A Roma.

DOMENICO MANTOAN NUOVO PRESIDENTE AGENZIA ITALIANO FARMACO

Domenico Mantoan è il nuovo Presidente del Consiglio di amministrazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco. Lo ha annunciato una nota dell’ente regolatorio. “Metterò al servizio di Aifa le mie conoscenze e quanto ho imparato in questi ormai tanti anni di impegno nel settore sanitario- ha commentato Mantoan- con la consapevolezza che la gestione del farmaco è strategica per il futuro del nostro sistema”. Il nome di Mantoan, direttore generale della sanità del Veneto, era stata sancita un’intesa in Conferenza Stato-Regioni a metà ottobre.

FDA: TERMOGRAFIA NON RILEVA TUMORE A SENO, SOLO MAMMOGRAFIA

“La mammografia rimane il metodo più efficace per rilevare il tumore al seno anche allo stadio iniziale”. A dirlo è la Food and Drug Administration, preoccupata che i pazienti credano alla capacità della termografia di individuare il cancro del seno, evitando di fare la mammografia. Di recente una donna inglese avrebbe scoperto la malattia visitando un museo di Edimburgo, grazie ad un dispositivo termografico. Ma come si legge anche su ‘Forbes’, si tratta “solo di un caso fortunato”.

DA ORA LEGALE PROBLEMI A SALUTE. ESPERTI: VA ABOLITA

L’ora legale ha effetti negativi sulla salute. Da qui, l’appello degli specialisti: va abolita. Lo scrivono in un editoriale sulla rivista ‘Jama Neurology’ quattro ricercatori della Vanderbilt University e della University of Pennsylvania, che passano in rassegna i principali studi sull’argomento. Il cambio dell’ora, scrivono gli autori, può essere associato ad un aumento del rischio di attacchi cardiaci e di ictus, mentre su alcuni soggetti più fragili, come i bambini autistici, gli effetti negativi permangono per anche per mesi.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»