NEWS:

Cinque anatre avvelenate a Ravenna, la Procura apre un’indagine

Dall'ultima settimana di settembre al parco Teodorico sono state trovate morte già 5 anatre e gli esami hanno confermato ch e si tratta di veleno per topi

Pubblicato:11-10-2022 17:13
Ultimo aggiornamento:11-10-2022 18:00

FacebookLinkedIn

RAVENNA – In pochi giorni sono stati trovati morti diversi piccioni e cinque anatre. Abbastanza per convincere la Procura di Ravenna a muoversi e ad aprire un fascicolo di indagine (contro ignoti) su questi presunti avvelenamenti di animali al parco Teodorico, che fa parte del Parco del Delta del Po. Le anatre sarebbero infatti morte per aver ingerito veleno per topi, come hanno confermato gli esami.

Il caso è arrivato in Comune durante il question time, con l’assessore ai Diritti degli animali Igor Gallonetto che ha risposto ad un quesito di Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna. Due anatre morte sono state rinvenute lo scorso 24 settembre e una terza a seguire. Gli esami, ha spiegato l’assessore, hanno confermato che si tratta di avvelenamento da ratticida e sono stati informati i Carabinieri forestali.

“É improbabile- prosegue Gallonetto- che sia avvelenata l’acqua del lago”, perchè i campioni esaminati hanno dato esito negativo, mentre è “molto probabile” che la causa sia appunto veleno per topi “modellato in bocconi di cera”. Dunque “un reato” su cui, conclude l’assessore, “continuano le indagini” da parte della Procura.

Occorre “sradicare gli avvelenamenti”, commenta Ancisi ricordando che il conteggio dei volatili morti è di diversi piccioni e almeno cinque anatre.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn