Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

È morto l’attore e doppiatore Elio Pandolfi, voce storica di Stanlio

elio_pandolfi
Aveva 95 anni. Artista dalla carriera straordinaria: ha lavorato in teatro, cinema, radio e tv, collezionando successi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Con profonda tristezza apprendo della scomparsa di Elio Pandolfi, un grande attore e doppiatore italiano. Il mondo dello spettacolo piange oggi la scomparsa di un suo grande protagonista. Sono vicino alla famiglia in questa triste giornata”. Con queste parole il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha dato la notizia della scomparsa di Elio Pandolfi, spentosi all’età di 95 anni. Attore, cantante, doppiatore, ha lavorato in teatro, cinema, radio e tv a fianco a grandi nomi della scena artistica del ‘900.

Nato a Roma il 17 giugno del 1926, Pandolfi studia all’Accademia nazionale d’arte drammatica di Roma per poi debuttare come mimo a Venezia nel 1948 nello spettacolo Les malheurs d’Orphée di Milhaud. Da lì la sua carriera prende il volo per non arrestarsi più. Negli Anni 40 partecipa a trasmissioni di rivista di Garinei e Giovannini, poi l’esperienza a teatro diretto da Luchino Visconti ne ‘L’impresario delle Smirne’. Quindi l’esordio come cantante nell’operetta nell’operetta di Alfredo Cuscinà ‘La barca dei comici’. Al cinema ha lavorato con Federico Fellini ed è stato diretto da Lina Wertmuller (‘Ferdinando e Carolina’, ‘Peperoni ripieni e pesci in faccia’). Pandolfi è stato anche un grande doppiatore, con oltre 500 pellicole all’attivo: tra i tanti volti a cui ha prestato la voce il più famoso è quello di Stanlio, della coppia Laurel & Hardy.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»