fbpx

Tg Politico, edizione dell’11 ottobre 2019

CRESCE IL NUMERO DELLE VITTIME IN SIRIA DEL NORD

Aumenta il numero delle vittime in Siria del Nord dove continuano gli attacchi aerei dell’aviazione turca. 11 i morti secondo la Bbc, diverse decine i feriti. Il presidente del consiglio Giuseppe Conte respinge il ricatto di Erdogan sui migranti e chiede che l’Europa e la comunita’ internazionale parlino con una sola voce. Contro Ankara e’ allo studio un piano di sanzioni. Martedi’ il ministro degli Esteri Luigi Di Maio riferira’ in Parlamento. Salvini polemizza col governo e chiede di arrestare i finanziamenti comunitari alla Turchia.

CONTE: IMPEGNATI IN MANOVRA SU PIANO ANTIEVASIONE

Il governo riserva al piano antievasione un impegno speciale. Ad assicurarlo il premier Giuseppe Conte a pochi giorni giorno dal varo del Documento programmatico di bilancio, propedeutico alla legge, che dovrebbe essere lunedì in Consiglio dei ministri. Previsti contributi per rottamare auto e motocicli, detrazioni sui decoder e tempi più lunghi per il congedo di maternità e di paternità. Più strutturali le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione e la riqualificazione energetica. Pronto un piano casa da 1 miliardo di euro.

IL NOBEL NOBRE: L’AMAZZONIA DIVENTERA’ COME LA SAVANA

Stop agli incendi e alla deforestazione in Amazzonia, o entro trent’anni il 70% della sua superficie sarà arida come la savana. Il premio Nobel brasiliano Carlos Nobre, uno dei massimi climatologi al mondo, lancia l’allarme in una conferenza stampa alla Camera. “Se l’uomo continua con questo ritmo- dice- perderemo la biodiversità di questa foresta”. Gli fa eco Angelo Bonelli, coordinatore dei Verdi. “L’Amazzonia non è roba di Bolsonaro, al suo sovranismo- spiega- dobbiamo rispondere col nostro ecologismo”.

50 ORSI MARSICANI A MONTECITORIO, WWF: VANNO SALVATI

Cinquanta orsi marsicani hanno pacificamente invaso piazza Montecitorio, davanti alla Camera dei deputati. Li ha portati il Wwf, come simbolo delle poche decine rimaste in vita di questa specie in via d’estinzione. “Governo, regioni e comuni devono intervenire con leggi speciali- dice il Wwf- destinando fondi alla salvaguardia dell’orso bruno marsicano”, che vive tra Lazio, Molise e Abruzzo. Negli ultimi decenni, l’85% dei casi di mortalita’ sono stati responsabilita’ diretta o indiretta dell’uomo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

11 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»