A Cortina cervo ‘prigioniero’ in un campo sportivo, liberato

Secondo intervento della polizia provinciale in pochi giorni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Solo poche settimane fa la Polizia provinciale di Belluno era dovuta intervenire per liberare un cervo che si era perso in centro città e si era introdotto all’interno di un negozio di abbigliamento. Oggi un secondo intervento, questa volta per liberare un cervo, maschio adulto di tre o quattro anni del peso di circa 150 chili, che si era impigliato con le corna alla rete di protezione del campo sportivo di Cortina. L’animale è stato sedato con la teleanestesia, è stato liberato tagliando la rete e poi, una volta che il veterinario ha verificato le ottime condizioni di salute, è stato liberato.

Lo comunica la Polizia provinciale di Belluno, oggi intervenuta insieme ai Vigili del fuoco, i Carabinieri forestali, alcuni soci della riserva alpina di caccia e un veterinario della Ulss 1 Dolomitica. L’incidente è probabilmente dipeso dal fatto che ora è la stagione degli accoppiamenti per i cervi, che in questo periodo sono più propensi a perdere l’orientamento.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»