Elezioni, depositate liste candidati. Dc la più affollata

Se le firme saranno valutate attendibili, nelle elezioni del 20 novembre i sanmarinesi dovranno scegliere tra tre coalizioni e due liste indipendenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Gatti_SmSAN MARINO – Il primo posto, nella classifica delle liste di candidati “più affollate”, va al Partito democratico cristiano sammarinese che scommette su ben 43 aspiranti consiglieri. Seguono, per numero di candidature, due liste di coalizione avversaria: al secondo posto infatti, Repubblica futura, con ben 34 persone, al terzo Sinistra socialista democratica con 30 candidati. La deadline per depositare simboli, coalizioni e liste era oggi a mezzogiorno: se la commissione elettorale, pronta a riunirsi lunedì, valuterà ammissibili le firme depositate, ad oggi risultano definitivamente in gara per le elezioni del 20 novembre prossimo tre coalizioni e due liste indipendenti. I sammarinesi potranno scegliere di affidare il proprio voto alle coalizioni “San Marino Prima di tutto”, che raggruppa Pdcs, Psd, Ps e Sammarinesi, “Adesso.sm” quindi a Rf, Ssd e C10, e “Democrazia in movimento” ergo Rete e Md-Si, oppure alle liste “Rinascita democratica sammarinese” o “Lista delle persone libere”.

Tutte le liste presentate all’ufficio elettorale, dieci in tutto, hanno raggiunto il numero di firme e candidati necessari. E’ Rete a presentare la quarta lista più numerosa con ben 27 aspiranti consiglieri, seguita da un “ex aequo” poiché sia Civico 10 sia il Partito socialista sfoggiano 24 candidature. Tre in meno per il Psd, con 21 candidati, seguito da San Marino Insieme che ne ha 18 e Sammarinesi con 14 persone in lista. Fanalini di coda le due liste pronte a correre in solitaria: Augusto Casali e la sua Rinascita democratica sammarinese conta 13 candidati, Marco Severini, leader della Lista delle persone libere una in meno. Tra le rinunce alla candidatura si segnalano quella annunciata di Luigi Mazza, capogruppo del Pdcs, quelle di Maria Luisa Berti, per Sammarinesi, e Francesco Morganti, presidente del Psd, infine Vladimiro Selva per Ssd.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»