Migranti, Aboubakar Soumahoro: “Nasce la ‘Lega dei Braccianti'”

L'annuncio del leader dei braccianti nel giorno dell'anniversario della nascita di Giuseppe Di Vittorio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – I braccianti “privati di diritti socio-sindacali e sottoposti a condizioni di segregazione fisica e sociale hanno deciso di associarsi e di coalizzarsi per dare vita alla ‘Lega dei Braccianti’ al fine di affermare la propria dignita’ lungo la filiera del cibo“. Lo annuncia sul suo blog su Huffingtonpost Aboubakar Soumahoro, attivista sociale e sindacale.

“La Lega Braccianti- spiega- che verra’ lanciata ufficialmente oggi in concomitanza con l’anniversario della nascita di Giuseppe Di Vittorio per onorarne la memoria, vuole essere uno strumento di riscatto dalla miseria socio-lavorativa per l’insieme dei braccianti”.

In occasione del lancio ufficiale, continua, “la prima ‘Casa dei diritti e della dignita’ Giuseppe Di Vittorio’ verra’ inaugurata nelle terre foggiane, a Borgo Mezzanone, uno dei piu’ grandi insediamenti dei braccianti. La ‘Casa dei diritti e della dignita” della Lega Braccianti sara’ un luogo di comunione e di costruzione di una nuova coscienza per la liberta’ e per la giustizia. Questa inedita forma di associazione bracciantile (basata sulla volonta’ di associare tutti i braccianti della penisola con lo spirito di un protagonismo diretto e con la prospettiva di un’alleanza con contadini, agricoltori e consumatori) sara’ per i braccianti un ‘presidio di liberta’‘ al fine di ‘ricercare la via del proprio sviluppo, della propria difesa, e d’un maggiore benessere economico e spirituale’, come disse Giuseppe Di Vittorio”, conclude.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

11 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»