Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Libia, Gentiloni: “Dall’Italia sostegno logistico a operazioni anti-Daesh”

libia
Il ministro degli Esteri intervistato dal Corriere della Sera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

paolo gentiloni

ROMA – “Spero che la riapertura dell’ambasciata, appena verificate le condizioni di sicurezza, sia il sigillo a un grande sforzo di cooperazione. Il nostro impegno non deve stupire: contribuire a stabilizzare la Libia è una priorità nazionale, dalla sicurezza all’immigrazione”. Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, intervistato dal Corriere della Sera, sottolinea l’importanza per il governo di riaprire l’ambasciata a Tripoli. “Sul piano militare – spiega Gentiloni a proposito delle richieste di Al Serraj- stiamo fornendo alle operazioni antiterrorismo un sostegno logistico. Se ci saranno richieste ulteriori attività di addestramento della guardia presidenziale e di sostegno alla guardia costiera le valuteremo”. Gentiloni chiarisce che in questo momento “non abbiamo missioni militari in Libia, se le avremo saranno autorizzate dal Parlamento”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»