Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Valle d’Aosta fa studio demografico per calibrare interventi socio-economici

La giunta regionale ha approvato la realizzazione di uno studio demografico per studiare la possibile evoluzione, nell'arco dei prossimi dieci anni, della popolazione della Valle, in particolare delle aree a maggiore malessere demografico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(DIRE – Notiziario Sanità e Politiche sociali) Aosta, 11 lug. – Capire quale sarà l’evoluzione della popolazione in Valle d’Aosta, per poter programmare gli investimenti sull’edilizia scolastica, sulla formazione, sui sostegni pubblici e per l’intera programmazione socio-economica del governo valdostano. Per questo la giunta regionale ha approvato la realizzazione di uno studio demografico per studiare la possibile evoluzione, nell’arco dei prossimi dieci anni, della popolazione della Valle, in particolare delle aree a maggiore malessere demografico, come nascite, flussi migratori deboli, struttura della popolazione squilibrata. “La Valle d’Aosta sta affrontando una fase particolarmente critica del punto di vista demografico- ha spiegato il presidente della Regione, Erik Lavevaz- e sulla base delle proiezioni della popolazione regionale per classi di età e genere, potranno essere ipotizzati alcuni possibili scenari demografici al 2031, che costituiranno elementi rilevanti per supportare le attività di programmazione sociale ed economica del governo regionale”. Per Lavevaz, “è importante disporre di dati che possano fornire indicazioni sull’evoluzione, nell’arco dei prossimi dieci anni, della popolazione della regione, con particolare attenzione a quella in età scolastica (in particolare 0-19 anni, con dettaglio quinquennale), in età lavorativa e anziana (65 anni e più), in quanto costituiscono rilevanti elementi di riflessione trasversali per molte politiche regionali”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»