Pakistan, attentato al comizio anti-talebani: oltre 20 morti

A Peshawar, nel mirino i candidati dell'Awami National Party
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono piu’ di 20 le vittime provocate nel nord-ovest del Pakistan da un attentato sferrato nel corso di un comizio elettorale a pochi giorni delle elezioni del 25 luglio: lo hanno riferito portavoce dell’esercito, citati dalla stampa locale, secondo i quali la strage e’ stata rivendicata dai guerriglieri talebani.
Stando a questa ricostruzione, nell’attentato e’ rimasto ucciso anche Haroon Bilour, un dirigente dell’Awami National Party (Anp), partito in prima fila nell’opposizione ai talebani e ad altri gruppi islamisti. La strage, compiuta da un attentore suicida, e’ avvenuta nella citta’ di Peshawar nella serata di ieri. Almeno 63 le persone ferite. Alle elezioni, legislative, saranno in palio 342 seggi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»