NEWS:

Zerocalcare apre un’osteria: anima sociale e vino sfuso

Cucina romana con l'aggiunta di piatti abruzzesi: nell'impresa anche Lucia Y Siesta, la casa per le donne vittime di violenza

Pubblicato:11-06-2024 18:23
Ultimo aggiornamento:11-06-2024 19:00

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Si chiamerà Osteria Sauli il locale che Zerocalcare aprirà (come socio finanziatore) a metà settembre nel cuore della Garbatella. Il fumettista romano, al secolo Michele Rech, a quanto riferisce il Gambero Rosso ha deciso di dedicarsi al progetto insieme a un oste storico della Capitale, Antonello Magliari, già attivissimo con i suoi La Barrique a Monti e Grappolo d’oro in piazza della Cancelleria. Ma non solo, perché Michele Rech nell’impresa ha voluto coinvolgere anche Lucia y Siesta, la casa dedicata alle donne vittime di violenza. Così, Osteria Sauli avrà anche un’anima sociale, dedicandosi alla formazione e occupazione delle donne ospiti della struttura. La cucina di Osteria Sauli sarà quella della tradizione romana con l’aggiunta di piatti abruzzesi, terra di provenienza di Magliari, e anche pugliesi, grazie alla presenza in cucina di Stefania Pinto, moglie di Antonello. Altra particolarità sarà il vino sfuso tipico delle osterie romane, con la possibilità di consumare soltanto il classico quartino. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy