Arrestato in flagranza piromane seriale: aveva appiccato nove incendi in Sardegna

Canadair_Sardegna_incendi
Gli agenti Forestali hanno fermato un incendiario responsabile dei roghi a Sinnai e Settimo San Pietro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – Gli agenti Forestali della Regione Sardegna hanno arrestato in flagranza di reato un pregiudicato di Sinnai, per il delitto di incendio boschivo. Lo fa sapere l’ufficio stampa della giunta regionale, spiegando che l’uomo sarebbe il responsabile di nove incendi dolosi che a partire dal 28 maggio scorso hanno danneggiato il patrimonio ambientale di Sinnai e Settimo San Pietro, minacciando di estendersi alla pineta. Roghi che hanno destato grande allarme e che non hanno avuto sviluppi disastrosi per il rapido intervento delle squadre a terra e degli elicotteri.

Le indagini degli investigatori del Corpo forestale hanno consentito di anticipare le mosse dell’incendiario seriale e di arrestarlo mentre, poco dopo le 14, aveva appena appiccato il fuoco in due punti diversi nella località Riu Is Cracuraxius. L’uomo ha ammesso le proprie responsabilità.

Agli uomini del Corpo forestale ha rivolto un messaggio di congratulazioni il presidente della Regione, Christian Solinas, che ha espresso “il proprio apprezzamento per il costante impegno del Corpo, recentemente transitato sotto le dirette dipendenze della presidenza, nella sorveglianza del patrimonio naturale dell’isola e nella lotta agli incendi”.

LEGGI ANCHE: ‘Sicuri di sognare’: lo spot doppiato da Luca Ward promuove la Sardegna nel mondo

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»