Covid, 1.091 contagi e 69 decessi. Tasso di positività allo 0,87%

dati coronavirus 11 giugno 2021
Sono oltre 40 milioni le dosi di vaccino somministrate in Italia, l'89.9% di quelle consegnate
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il bollettino di aggiornamento sul Covid oggi conta 1.901 contagi su 217.610 tamponi, con un tasso di positività allo 0,87%. 69 i decessi. Ancora in calo le terapie intensive (-29) e i ricoveri ordinari (-277).

Sono 40.719.560 le dosi di vaccino contro il Covid somministrate in Italia, l’89.9% di quelle consegnate, pari a 45.284.269 dosi. Nel dettaglio, sono state distribuite 30.633.232 dosi del siero di Pfizer/BioNTech, 8.993.570 di quelle di Vaxzevria (AstraZeneca), 4.097.767 di quelle di Moderna e 1.559.700 di quelle di Janssen.

È quanto si legge nel report del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria, aggiornato alle ore 17:07 di oggi. A livello regionale, la Lombardia è la regione più virtuosa facendo registrare il 92,4% del rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate. Seguono le Marche (92%) e l’Abruzzo (91,7%). In coda alla ‘classifica’ troviamo la Sardegna (84%), poi la Calabria (86,8%) e la Sicilia (87,2%).

Le somministrazioni sono state effettuate nei 2.673 principali punti di tutta Italia. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 13.713.224, il 25,28% della popolazione over 12.

LEGGI ANCHE: Covid, Iss: “Rt a 0,68, nessuna criticità su terapie intensive. Solo Sardegna a rischio moderato”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»