Europei, la Nazionale lancia la campagna ‘L’azzurro ci unisce’. A Roma inaugurata la fan zone

Al via oggi Euro 2020: la partita inaugurale sarà Italia-Turchia all'Olimpico alle ore 21. A piazza del Popolo inaugurata la zona dedicata ai tifosi: un palco, stand, campi da gioco e due maxischermi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Marco Agostini e Marco Melli

ROMA – Questa sera la Nazionale di Roberto Mancini scenderà in campo allo Stadio Olimpico di Roma contro la Turchia (h 21, RaiUno), nella gara inaugurale di Uefa Euro 2020. Per l’occasione la Figc chiama a raccolta tutti i tifosi azzurri, lanciando la campagna digital ‘L’Azzurro ci unisce‘, inaugurata da un video emozionale, presentato in anteprima a Casa Azzurri, e da una nuova veste grafica per i social media della Nazionale. Utilizzando una narrazione coinvolgente e un linguaggio contemporaneo, il video, ideato da Auiki e prodotto da Indaco, mostra il profondo legame tra squadra e pubblico, dando vita a un manifesto valoriale dell’Italia di oggi, non solo calcistica, in cui, proprio come nella Nazionale di Mancini, è il gruppo più dei singoli a fare la differenza. Anche per il nuovo format grafico di comunicazione su social media azzurri, si è scelto di puntare su un taglio attuale e autentico, ispirato alle forme di espressione spontanea tipiche dei nostri tempi. Uno stile ibrido ed eterogeneo, fortemente riconoscibile, che permette di comunicare a livelli diversi ed avvicinare ulteriormente la squadra ai propri tifosi.

LEGGI ANCHE: Euro 2020, i gironi e il calendario delle partite

A ROMA INAUGURATA LA FAN ZONE DI PIAZZA DEL POPOLO

“Roma è la città della ripartenza post Covid. Siamo orgogliosi di ospitare Uefa Euro 2020. Abbiamo passato un anno molto duro ma questo è il momento di guardare avanti con fiducia al futuro”. Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, dopo aver tagliato il nastro della Fan zone Euro 2020 di Piazza del Popolo, alla vigilia della partita inaugurale degli Europei di calcio che vedrà questa sera contrapporsi gli Azzurri contro la Turchia, allo stadio Olimpico. La maxi-area, – “la fan zone più grande d’Europa“, come ricordato da Raggi – prevede un grande palco, stand, punti informativi, campi da teqball e calcio a tre ma anche due maxischermi. “Questo evento si svolgerà in sicurezza. La pandemia – ha proseguito Raggi – non è ancora finita e dipende da noi rispettare queste regole. Oggi inauguriamo questa fan zone ma ce ne sono altre, anche a Largo Corrado e su via del Corso. Ci sono i maxischermi come anche su via dei Fori imperiali“.

L’assessora allo Sport della Regione Lazio Valentina Corrado ha spiegato che “eventi come questo ci danno speranza, sono fondamentali e determinanti per la ripresa del turismo di tutta la regione, a partire dalla Capitale”. La ministra delle Politiche Giovanili Fabiana Dadone ha parlato di “un piccolo passo per tornare alla vita di prima e alla normalità. È molto importante per i ragazzi, per divertirsi con loro, costretti nel 2020 ma anche nel 2021 a stare in Dad. E si sa che il concetto di ‘distanza’ non va d’accordo con la socialità. Qui è molto bello e credo sia un ottimo modo per attirare i giovani”. Il Commissario straordinario per Euro 2020 Daniele Frongia, a margine dell’inaugurazione della fan zone di piazza del Popolo a Roma, ha dichiarato: “È un grandissimo segnale per la nostra città, per l’Italia ma direi anche per il mondo intero. Molti guardano a Roma per poter ripartire a loro volta perché questo è il primo grande evento internazionale dopo la pandemia. Ci sarà un grandissimo programma di intrattenimento gratuito e aperto a tutti”. All’evento inaugurale hanno partecipato, tra gli altri, anche il presidente della Figc, Gabriele Gravina, e il ceo di Uefa Events, Martin Kallen.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»