Whirlpool, De Magistris: “Nelle strade scenderà anche il sindaco di Napoli”

"Troppe volte al Sud siamo costretti a dover scegliere tra diritti e lavoro, tra salute e sicurezza, tra lavoro e dignità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Se qualcuno iniziasse a ipotizzare ammortizzatori o altro, a porre questioni di ordine pubblico, nelle strade, tra i tanti, troverà il sindaco e il Consiglio comunale di Napoli”. Lo ha detto il primo cittadino Luigi de Magistris chiudendo la seduta monotematica dell’assise chiamata a votare un documento sulla vertenza Whirlpool.

LEGGI ANCHE: Whirlpool: “No alla chiusura del sito di Napoli”, Di Maio firma la revoca dei fondi

Al termine dell’intervento del sindaco, alcuni lavoratori dello stabilimento di via Argine presenti al Maschio Angioino hanno abbracciato e stretto la mano a de Magistris al coro di “La Campania non si tocca” e “Napoli non molla”.

LEGGI ANCHE: Whirlpool, lavoratori in consiglio comunale: “L’azienda ci ha illuso”

“Troppe volte al Sud siamo costretti a dover scegliere tra diritti e lavoro, tra salute e sicurezza, tra lavoro e dignità. Questa città, invece, è pronta ad affrontare qualsiasi sfida al vostro fianco – ha detto il sindaco ai lavoratori – perché state lottando con dignità, per la democrazia e il rispetto della Costituzione. L’esperienza ci insegna che più la lotta è dura e più questa città è imbattibile”.

DE MAGISTRIS: NAPOLI SOSTIENE IL GOVERNO IN QUESTA LOTTA

“Domani non ci sono subordinate. L’accordo dell’ottobre 2018, con gli impegni dell’azienda a confermare gli investimenti industriali da Nord a Sud, va mantenuto. Il governo deve farsi rispettare e la città di Napoli sostiene il governo in questa lotta”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando il documento approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Napoli per una risoluzione positiva della vertenza Whirlpool.

LEGGI ANCHE: Whirlpool, sindacati al Maschio Angioino per il consiglio comunale

“Domani è una giornata importante – ha ricordato il primo cittadino intervenendo in aula – e per la prima volta si è respirata un’atmosfera di unità in questo Consiglio. Da oggi la lotta di Whirlpool è più forte perché non si può sottovalutare il fatto che la terza città d’Italia, la capitale del Mezzogiorno, si sia espressa in modo unitario”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»