Arriva il codice identificativo per Airbnb, esultano gli hotel

Asshotel-Confesercenti: "Ora aspettiamo prime mosse Emilia-Romagna"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Con il Dl Crescita arriva il codice identificativo per le strutture alberghiere e di accoglienza, compresi gli ‘airbnb’. E gli albergatori esultano. “si tratta di uno strumento di certificazione che non può che migliorare l’offerta turistica in generale. Tutto ciò che riduce l’evasione fiscale e i fenomeni di illegalità e di concorrenza sleale, consente di lavorare nel rispetto delle regole con un beneficio che ricade su tutti gli operatori del turismo”, sottolinea Filippo Donati, presidente di Assohotel Confesercenti Emilia-Romagna. “Siamo in attesa anche da parte della Regione delle prime azioni in tal senso”, sollecita Donati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»