Arriva il codice identificativo per Airbnb, esultano gli hotel

Asshotel-Confesercenti: "Ora aspettiamo prime mosse Emilia-Romagna"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Con il Dl Crescita arriva il codice identificativo per le strutture alberghiere e di accoglienza, compresi gli ‘airbnb’. E gli albergatori esultano. “si tratta di uno strumento di certificazione che non può che migliorare l’offerta turistica in generale. Tutto ciò che riduce l’evasione fiscale e i fenomeni di illegalità e di concorrenza sleale, consente di lavorare nel rispetto delle regole con un beneficio che ricade su tutti gli operatori del turismo”, sottolinea Filippo Donati, presidente di Assohotel Confesercenti Emilia-Romagna. “Siamo in attesa anche da parte della Regione delle prime azioni in tal senso”, sollecita Donati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»