hamburger menu

Libano, l’ambasciatrice italiana: “Bene il voto ma la transizione richiede tempo”

Bombardiere: "Crisi economica grave, servono riforme"

11/05/2022
libano_beirut

Dalla nostra inviata Silvia Mari

BEIRUT (LIBANO) – “Siamo ancora in un processo elettorale che si è avviato e deve concludersi, aspettiamo che si concluda. Lo svolgimento delle elezioni è un fatto positivo in sé“. Lo ha detto ai giornalisti l’ambasciatrice italiana a Beirut Nicoletta Bombardiere. Un’intervista rilasciata nella cornice spettrale del porto di Beirut tra cumuli di lamiere e macerie, i resti dell’incendio che lo travolse nell’agosto del 2020. L’ambasciatrice ha ricordato che “la transizione e’ un processo lungo, lo e’ quello di ripresa socio-economica dalla crisi più grave che ha conosciuto il Paese, e che la Banca mondiale ha definito tra le piu’ dure del secolo scorso”, ha aggiunto. “Occorrono misure economiche, di rafforzamento delle Istituzioni e della governance del Paese”, ha concluso.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-11T19:13:54+02:00