hamburger menu

VIDEO | Eurovision, attesa per Achille Lauro con ‘Stripper’: ecco di cosa parla la canzone

Il rapper sarà sul palco durante la seconda semifinale con una performance che lascerà il segno

achille_lauro

ROMA – Non sappiamo ancora se arriverà in finale ma Achille Lauro punta a lasciare il segno all’Eurovision 2022. Il rapper e cantautore sarà sul palco del PalaOlimpico di Torino durante la seconda semifinale, in onda su Rai1 domani 12 maggio. Il 31enne è in gara per San Marino. Si esibirà per settimo con “Stripper”, subito dopo la performance dell’ex Amici Emma Muscat (Malta).

‘STRIPPER’, DI COSA PARLA LA CANZONE DI ACHILLE LAURO

Chitarre elettriche distorte e batterie che non lasciano fiato. Lauro si presenta con un pezzo dalle atmosfere rock che i fan di Eurovision hanno tanto apprezzato lo scorso anno con i Måneskin. E già dai primi accordi si è catapultati in uno ‘strip club’.

Con le dovute differenze, il rapper arriva con un bravo irriverente e pieno di riferimenti. Alla cultura Anni 80 e 90, al desiderio di capovolgere ogni luogo comune e invitare ad essere se stessi senza limitazioni, un po’ come – nelle loro carriere – hanno fatto Madonna o Britney Spears, entrambe citate nel testo. La prima in due occasioni, con un riferimento a ‘Like a Virgin’ e con la sua cover di Playboy, la seconda come musa che ha osato e infranto ogni regola diventando da ‘fidanzatina d’America’ a popstar che sconvolge.

Nella canzone, poi, Achille Lauro mette “la gonna più corta che ho”, si fa ammirare (“Ma guarda che donna che sono”), e invoca l’amore universale citando i Beatles (“All I need is love”).  Insomma, ogni canone viene scomposto per ricomporre quello che è un vero e proprio manifesto dell’essere artista di Achille Lauro.

LA PERFORMANCE

“È un brano libero come voglio essere”, spiega sui social l’interprete che, in occasione di Eurovision, ritrova sul palco Boss Doms, con il quale aveva separato le strade artistiche. Lauro vestirà Gucci e sicuramente stupirà: “Ho passato tante notti a creare l’immaginario di quello che vedrete”, scrive ancora. Lo spoiler delle prove pubblicato dai canali di Eurovision la dice lunga su cosa aspettarsi.

PERCHÉ ACHILLE LAURO GAREGGIA PER SAN MARINO

Si prepara a fare scintille Lauro, che per mesi è stato accusato sui social di ‘alto tradimento’: quello messo in atto contro l’Italia. Il cantautore partecipa all’Eurovision perché si è candidato e ha vinto il contest ‘Una voce per San Marino’, che permetteva al Paese di scegliere il proprio rappresentante. In gara c’erano anche altri italiani: Ivana Spagna, Valerio Scanu, Francesco Monte, Blind e Matteo Faustini. Achille ha battuto la concorrenza di tutti.

LA SECONDA SEMIFINALE DELL’EUROVISION: LA SCALETTA

L’appuntamento con la seconda semifinale è domani sera, 12 maggio, a partire dalle 21 su Rai 1. In ordine di uscita si esibiranno: Finlandia, Israele, Serbia, Azerbaigian, Georgia, Malta, San Marino, Australia, Cipro, Irlanda, Macedonia del Nord, Estonia, Romania, Polonia, Montenegro, Belgio, Svezia e Repubblica Ceca.

Nel corso della serata, il Volo – composto da Piero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto – tornerà sul palco dell’Eurovision per una nuova performance (rock) di ‘Grande Amore’, il singolo che, nel 2015 – quando il trio ha rappresentato l’Italia nella 60esima edizione dell’evento – si è aggiudicato il primo posto al televoto e il terzo in assoluto. Infine, in anteprima mondiale, sarà la volta di un inedito e atteso duetto tra Laura Pausini e Mika. Sul palco anche una performance top secret di Alessandro Cattelan.

Dieci i paesi che arriveranno in finalissima, grazie al voto combinato delle giurie di ogni delegazione e del televoto.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-12T13:52:44+02:00