hamburger menu

La proposta di Franceschini: “Istituire un Erasmus tra le regioni italiane”

"È importante investire sui talenti del mezzogiorno"

Erasmus regioni italiane

ROMA – “Nel Mezzogiorno ci sono migliaia di intelligenze, di infinita creatività e di talento che spesso non trovano spazio per crescere e per esprimersi. Sostenere questi ragazzi è il più grande investimento che possiamo fare per tutto il Paese”. Lo ha detto questa mattina il ministro della Cultura, Dario Franceschini, intervenendo in collegamento alla presentazione del progetto ‘Bella storia’ della fondazione Unipolis.

“Questo progetto- ha aggiunto il ministro- lo trovo molto intelligente e proiettato verso il futuro e se funzionerà diventerà un modello da copiare: prendere i giovani della Campania e della Calabria e costruire loro un percorso di arricchimento professionale e di competenze, integrativo del percorso scolastico che i ragazzi che parteciperanno a questo bando continueranno a svolgere”.

Franceschini ha concluso lanciando la proposta di “istituire una sorta di Erasmus interno tra le diverse Regioni italiane legato ai temi della cultura. Creare le condizioni, ovvero, per consentire ai giovani delle regioni meridionali di andare a conseguire una parte del loro ciclo di studi nelle regioni del Nord e di converso, consentire a una parte dei giovani che vivono e studiano al Nord di fare la stessa cosa nelle regioni del Sud. Un percorso che possa essere legato ai temi della cultura, alle Università e alla bellezza diffusa su tutto il territorio nazionale. La conoscenza arricchisce e i percorsi formativi si arricchiscono con la conoscenza. E questo progetto va esattamente in questa direzione”.

FRANCESCHINI: “PROPORRÒ STRUTTURALE 2 PER MILLE PER ASSOCIAZIONI”

 “Il 2 per mille è una misura molto apprezzabile, ha aiutato centinaia di associazioni, 3.029 nel 2021. Quando la norma è stata introdotta non aveva carattere strutturale, questo spiega le interruzioni. Condivido che è una misura importante che aiuta le associazioni, quindi di assoluta giustizia e utilità sociale. Non dipende da me, ma da una decisione collegiale. La proporrò in sede di previsione di Bilancio e lavorerò per reintrodurla, questa volta in via strutturale”, ha dichiarato il ministro della Cultura, Dario Franceschini, rispondendo a un question time alla Camera per rendere strutturale la misura della destinazione del 2 per mille dell’Irpef a favore delle associazioni culturali.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-11T15:32:34+02:00