Bonaccini: “In Emilia-Romagna superate le 2 milioni di dosi di vaccino. Il coprifuoco? Va spostato”

Bonaccini
Il governatore dell'Emilia-Romagna: "Le cose vanno decisamente meglio"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sulle vaccinazioni anti-Covid il “cambio di passo si vede. Proprio oggi supereremo le due milioni di dosi somministrate in regione“. Lo dice il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, a Uno Mattina. “Confidiamo a fine maggio di avere più di un milione e mezzo di cittadini che abbiano ricevuto la prima o la seconda dose. Per quanto riguarda quest’ultima dovremmo stare attorno a 800.000 o anche qualcosa in più”. Per giugno poi, informa il governatore, “ci aspettiamo poco meno di due milioni di dosi, confidiamo, se tutto viene mantenuto rispetto agli accordi, di vaccinare entro l’estate tutti gli emiliano-romagnoli anche con la seconda dose”. Per quanto riguarda i 55-59 enni, ieri “in una sola giornata abbiamo avuto circa 100.000 prenotazioni, perché qui il sistema funziona davvero bene”. Ma si può accelerare ancora: “Qui se ci sono le dosi siamo nelle condizioni di fare un milione e 200.000-un milione e 400.000 vaccinazioni al mese”, assicura ancora Bonaccini.

IL COPRIFUOCO

“Discuteremo col Governo, non ho dubbi si prenderà la decisione più sensata, ma non vedrei un problema a spostare un po’ avanti ciò che viene chiamato il coprifuoco“, commenta Bonaccini sul limite attualmente fissato alle 22. “Il Governo Draghi stesso- ricorda Bonaccini oggi a Uno Mattina- aveva detto che a metà di questo mese, e siamo già più o meno in quel periodo, avrebbe preso in esame un eventuale spostamento in avanti del cosiddetto coprifuoco se le cose fossero andate meglio. Diciamo che le cose vanno decisamente meglio“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»